UBI BONSAI
UBI Bonsai - Unione Bonsaisti Italiani
Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
» Funghi sulle radici
10/2/2017, 13:24 Da andrea 55

» salve a tutti
9/2/2017, 12:18 Da andrea 55

» Polverina su pyracantha
21/1/2017, 12:29 Da gionny33

» foglie secche ai bordi
13/6/2016, 18:59 Da sergiope

» Lantana Camara
21/4/2016, 12:01 Da ronin

» OLIVELLO SELVATICO
3/10/2015, 14:44 Da Antonio Buzzanca

» ginepro comune
30/6/2015, 13:24 Da andrea 55

» Impostazione Ginepro
28/6/2015, 10:55 Da andrea 55

» salve a tutti
26/6/2015, 17:11 Da andrea 55

» salve a tutti
23/6/2015, 21:16 Da efi65

Chi è online?
In totale ci sono 3 utenti in linea: 0 Registrati, 0 Nascosti e 3 Ospiti

Nessuno

[ Guarda la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 59 il 10/10/2015, 09:51
I postatori più attivi del mese

Contatore Visite
Ottobre 2018
LunMarMerGioVenSabDom
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031    

Calendario Calendario

Google +1

Gli Stili nel bonsai

Andare in basso

Gli Stili nel bonsai

Messaggio  Admin il 28/7/2011, 08:02

Gli Stili nel bonsai


Chokkan - Eretto Formale

[img][Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link][/img]

E'formato da una sola pianta dal tronco verticale perpendicolare al vaso. I rami si alternano con simmetria lungo il tronco assottigliandosi verso la cima. In natura questa forma è normalmente riscontrabile in tutte le conifere.
Questo è lo stile più soggetto a delle regole base per assicurare la naturalezza della pianta e la sua armonia. Il primo ramo dovrebbe partire da circa un terzo dell'altezza totale della pianta solitamente sulla sinistra. Gli altri rami partono sfasati salendo in altezza fino alla cima. Fondamentali sono le radici (nebari) che devono partire a raggiera dalla base dell'albero.

Moyogi - Eretto Informale o Casuale

[img][Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link][/img]

Il tronco sale verticale dal vaso come nello stile Chokkan, ma diversamente da questo il tronco è irregolare e presenta delicate curve. L'apice dell'albero è comunque perpendicolare al centro della base del tronco.
I rami partono dall'esterno delle curve presenti sul tronco e hanno una leggera inclinazione verso il basso.

Shakan - Inclinato

[img][Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link][/img]

L'apice è inclinato entro un'angolazione di circa 45° rispetto alla base. Il primo ramo si sviluppa nel senso opposto all'inclinazione bilanciando la pianta. Questo ramo è molto importante per l'armonia della pianta e dovrebbe partire da un terzo dell'altezza totale. Al bilanciamento deve contribuire anche una radice nella direzione opposta all'inclinazione.

Kengai - Cascata

[img][Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link][/img]

La chioma dell'albero può formarsi anche completamente al di fuori del vaso scendendone al di sotto. Il contenitore è fondamentale per valorizzare la composizione, nonché per bilanciare la pianta sporgente.

Han-Kengai - Semi-Cascata

[img][Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link][/img]

Dai cinesi viene anche definito come "sporgente sull'acqua" in quanto in natura si trovano queste forme sulle rive di fiumi o laghi. La pianta sporge da un lato del vaso. Lo stile prevede 2 apici: uno in alto e uno sul ramo più basso che comunque non scende mai al di sotto della base del vaso.

Hokidachi - A Scopa Rovesciata

[img][Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link][/img]

Si può immaginare come una variante dello stile eretto da cui eredita il tronco principale diritto, che si dirama in una serie di rami che crescono con un angolo abbastanza stretto rispetto alla verticale. Questi rami si dividono in rami secondari sempre più piccoli con lo stesso andamento di quelli principali proprio come la saggina usata per le scope.
A differenza dello stile eretto formale, i rami si dipartono pressappoco dallo stesso punto e sono più o meno della stessa lunghezza.

Fukinagashi - Battuto dal Vento

[img][Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link][/img]

Questo stile caratterizza l'albero che vive nella particolare situazione dell'essere continuamente colpito dal vento. Un chiaro esempio è dato dall'albero che si trova su di una scogliera: tutti i rami che si trovano nella scia del vento riescono a sopravvivere o comunque si modellano secondo quella linea; i rami che crescono contro vento vengono inevitabilmente frenati nella crescita o strappati.
Uno stile inclinato posto sotto vento dovrà dunque avere il ramo principale dalla stessa parte della inclinazione dell'albero che si protende nella direzione del vento.

Bunjin - Letterati

[img][Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link][/img]

Lo stile literati, così denominato dalla traduzione literaty = erudito, era lo stile amato dalla gente di cultura,come pittori, poeti, dotti, letterati.
L'albero viene rappresentato nei suoi elementi essenziali, in poche parole é la traduzione in materiale vivente di quell'esile albero, o meglio dell'idea di albero che troviamo nelle antiche pitture giapponesi.

Bankan - Tronco Avvolto

[img][Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link][/img]

Questo stile rappresenta, con i contorcimenti del fusto principale, quegli alberi che hanno subito forti condizionamenti ambientali, ma continuano a sopravvivere ad essi.
Forte esposizione ai raggi solari, pressione prolungata di un manto nevoso, forti turbinii di vento sono i responsabili di queste pittoresche forme.

Ne-Tsuranari - Zattera

[img][Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link][/img]

Questo stile rappresenta un albero abbattuto, i cui rami laterali sono stati convertiti in albero.
E' un fenomeno molto frequente in natura.
Nel mondo del bonsai è uno stile non molto impiegato


Ishitzuki - Alberi su roccia

[img][Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link][/img]

Lo stile su roccia (ishi-zuke) e lo stile radicato su roccia (ne-agari) si distinguono tra loro a seconda che le radici delle piante arrivino o meno a raggiungere il terreno. Questo stile tende a riprodurre situazioni assai diffuse in natura. Per un buon effetto è necessario che piante, vaso e rocce formino un insieme armonioso e naturale. Le pietre possono essere viste come dei massi, su cui l'albero è appoggiato, o come delle vere e proprie montagne, quando gli alberi collocati nel vaso sono in proporzione piccoli rispetto al contesto. Si tratta di uno stile particolarmente adatto per le conifere, ma può essere impiegato con successo anche su latifoglie come pyracantha, faggio, zelkova e olmo. Assai utilizzato è anche l'acero


Kabudaki - Stile a tronco multiplo o Ceppaia

[img][Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link][/img]

I tronchi nascono numerosi dalla stessa base. Gli alberi che in natura sono stati ripetutamente tagliati al ceppo, sono ottimo materiale per la realizzazione di bonsai in questo stile.


Yose-ue - Boschetto

[img][Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link][/img]

Per lo stile a boschetto, si utilizzano piante di diversa taglia per dare un senso di movimento e profondità; devono essere in numero dispari e vanno disposte su lastre di roccia in modo da lasciare le piante grandi in primo piano e quelle piccole dietro e sui fianchi.

Sokan - Doppio Tronco

[img][Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link][/img]

Nello stile Sokan, si ha un albero formata da due tronchi che partono dallo stesso punto con una biforcazione, si ha sempre un tronco principale più alto e robusto ed uno secondario più piccolo. I rami si sviluppano esternamente ai due tronchi per avere una concentrazione invece molto rada nella parte interna. La chioma deve presentare forma e andamento triangolare, come se i due tronchi fossero un'unica pianta.

Sharimiki - Stile a legno nudo

[img][Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link][/img]

In questo stile parte del tronco ed alcuni rami sono trattati in modo da farli apparire come legno morto. Il risultato si ottiene artificialmente scortecciando la parte interessata. Questa parte può essere sagomata con coltello e scalpello per darle una forma più naturale e poi dare sbiancante per farla apparire come se vento e sole l'avessero con il tempo invecchiata. La parte morta è il punto focale dell'attenzione, tutto l'albero deve essere accuratamente strutturato intorno ad essa. La protezione del legno morto la si ottiene applicando frequentemente lo sbiacante.


avatar
Admin
Amministratore
Amministratore

Messaggi : 162
Località : Roma

http://bonsairomano.forumattivo.com

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum